No. 268  21-27 febbraio 2007

Prima pagina
















Numero visitatori
dal 16 augosto 2001
943136


15 visitatori online

Archivio Gazzettino

Gazzettino No. 333
(16-22 luglio 2008)


Gazzettino No. 331
(9-15 luglio 2008)


Gazzettino No. 330
(2-8 luglio 2008)


Gazzettino No. 329
(25 giugno - 1 luglio 2008)


Archivio generale  


 Indietro  

Economia


Gli imprenditori vogliono boicottare l’ordine relativo alla comunicazione delle fatture al Fisco
Secondo il quotidiano “Gandul”, l’ordine del ministro delle Finanze, relativo all’obbligo di comunicare al Fisco ogni sei mesi tutte le fatture emesse, tiene sulle spine gli imprenditori romeni. Questi sostengono di non avere saputo dell’ordine e di non essere stati consultati prima della sua elaborazione. I rappresentanti dell’Associazione degli Uomini d’Affari di Romania (AOAR) sono decisi a pro...

Reuters: La riduzione del tasso di sconto da parte della BNR sembra eccessiva e prematura
La riduzione sostanziale del tasso di sconto operata dalla Banca Nazionale di Romania (BNR) provoca negli analisti una preoccupazione, che apprezza che le autorità non hanno misure sufficienti per combattere l’inflazione e sono preoccupate soprattutto dalla quotazione elevata del leu, commenta la Reuters. La BNR ha ridotto recentemente il tasso di interessi della politica monetaria dello 0,75%, po...

FMI – cauto rispetto agli effetti dell’aliquota unica
La crescita delle entrate fiscali nel 2006 è stata determinata principalmente dalla crescita economica, mentre gli effetti dell’aliquota unica non sono stati quantificati in modo esatto, ha dichiarato, la settimana scorsa, Joan Jose Fernandez Ansola, rappresentante regionale per la Romania e la Bulgaria del Fondo Monetario Internazionale (FMI). “La crescita economica dello scorso anno ha aiutato d...

AmCham considera che la tassa di solidarietà contravvenga i principi del Codice Fiscale
La Camera di Commercio Americana in Romania (AmCham Romania) considera che la proposta legislativa riguardo l’introduzione di una tassa dell’1% sul profitto delle aziende con volume d’affari superiore ai 100.000 euro contravvenga i principi del Codice Fiscale e sia discriminatoria. Il progetto di legge con il quale si pagherà una tassa di solidarietà dell’1% dei profitti realizzati in società con ...

KPMG: La situazione politica della Romania non ostacola lo sviluppo economico
I rappresentanti della società di audit e consulenza KPMG affermano che: la situazione politica della Romania non ostacola lo sviluppo economico, tuttavia gli investitori preferiscono una realtà economica stabile, favorevole allo sviluppo degli affari. “Gli affari sono più forti della politica. Problemi politici ve ne sono ovunque in Europa. Noi chiediamo al Governo solo di lasciarci lavorare, di ...

I manager dell’industria temono la crescita della concorrenza dopo l’integrazione, ma prevedono migliori risultati
I manager dell’industria della trasformazione affermano che l’integrazione della Romania nella UE farà crescere concorrenza e salari e provocherà delle pressioni nell’evoluzione dei prezzi, senza sviluppare un mercato della distribuzione e opportunità di finanziamento, ma rimangono ottimisti rispetto alla dinamica dell’intero comparto. Secondo il bollettino trimestrale del Gruppo dell’Economia App...

Il Codice ed il Regolamento Doganale saranno modificati per eliminare le sovrapposizioni
Il Codice Doganale ed il Regolamento Doganale saranno modificati, mediante l’eliminazione delle disposizioni che sono state adattate lo scorso anno dai regolamenti della UE, di modo da evitare l’apparizione di doppioni, lo ha dichiarato la scorsa settimana, Marcel Mutescu, direttore nell’ambito dell’Autorità Nazionale delle Dogane (ANV). “I regolamenti europei si applicano come tali, non devono es...

Isarescu: Nel periodo aprile-settembre prevediamo una curva ascendente dell’inflazione
La Banca Nazionale di Romania (BNR) prevede una rialzo dell’indice dei prezzi al consumo nel periodo aprile-settembre 2007, causato dalla correzione dei prezzi amministrati, ma stima che alla fine dell’anno la tendenza rientrerà nei limiti già previsti, ha dichiarato il governatore della BNR, Mugur Isarescu. “È vero che in aprile-settembre prevediamo una curva ascendente dell’inflazione collegata ...

Basescu: In molte zone, abbiamo un’economia basata sui privilegi
Il presedente Traian Basescu ha dichiarato, la scorsa settimana, alla Conferenza Annuale della Società Accademica di Romania, che la Romania ha un’economia che per certi versi può essere etichettata come “un’economia di privilegi”, in cui la clientela politica ha avuto accesso alle risorse, mentre i cittadini comuni non hanno avuto le stesse possibilità perché non conoscevano politici. Basescu ha ...

L’AOAR chiede che le autostrade siano costruite con le riserve valutarie della BNR
L’Associazione degli Uomini d’Affari di Romania (AOAR) considera che i progetti per l’infrastruttura stradale si potrebbero impiegare le riserve valutarie della BNR ed ha chiesto al Parlamento si elaborare una legge speciale per sostenere questo progetto. “L’AOAR ha chiesto al Parlamento di valutare la possibilità di promulgare una legge che permetta la valorizzazione delle risorse della BNR per i...

Il Ministero dei Trasporti potrebbe introdurre e pedaggi autostradali da 3-6 euro ogni 100 chilometri
I pedaggi autostradali potranno andare da tre a sei euro ogni cento chilometri, lo ha dichiarato il ministro dei Trasporti, Radu Berceanu. “Vogliamo creare delle autostrade con un pedaggio mentre le statali rimarranno non tassate. In questo modo una famiglia che va a trovare i nipoti e non ha bisogno di viaggiare a 130 all’ora sull’autostrada, ma può utilizzare una strada nazionale, ammirando il p...

L’affitto – un lusso anche nei quartieri di condomini del periodo comunista
I bassi redditi dei romeni che non permettono la contrattazione di un credito per l’acquisto di un’abitazione hanno generato l’aumento dei canoni d’affitto. Dopo la crescita spettacolare dei prezzi per gli appartamenti costruiti prima del 1989 negli ultimi anni, lo stesso fenomeno accade in presente anche sul mercato degli affitti. La domanda molto alta e l’offerta ridotta hanno permesso ai propri...

L’adesione non ha fatto scendere i prezzi degli appartamenti
Per 15 anni di fila il prezzo delle abitazioni romene è cresciuto, e nessuno ha potuto invertire questo fenomeno. Gli analisti e gli specialisti immobiliari hanno tentato di calmare gli spiriti dei romeni scontenti dei prezzi esorbitanti invocando il classico modello europeo. L’imminente, e ormai realizzata, integrazione prometteva, secondo gli specialisti e gli studi realizzati da compagnie romen...

I vantaggi dell’acquisto di un appartamento da affittare
Il mercato immobiliare delle grosse città romene si caratterizza ultimamente per la crescita spettacolare dei canoni d’affitto, la maggior parte degli appartamenti sono affittati a prezzi più alti del 50% rispetto al 2005. Questa evoluzione è dovuta ad una domanda troppo alta rispetto alle possibilità abitative offerte dalle grosse città. Il deficit attuale è quasi impossibile da coprire nei pross...

Un gruppo di investitori stanzia 120 milioni di euro per 550 abitazioni a Bucarest
Il gruppo italiano di investimenti immobiliari Aedes svilupperà, in collaborazione con più investitori istituzionali europei, un progetto residenziale a Bucarest, che comprenderà oltre 550 abitazioni, per un valore di 120 milioni di euro. “Il progetto, localizzato nella zona nord est di Bucarest, sarà sviluppato in due fasi. Nella prima saranno costruite 39 ville e 118 appartamenti su una superfic...

I discendenti di grossi proprietari rivendicano immobili per 200 milioni di euro a Bucarest
I rappresentanti di alcune famiglie, tra cui i Cantacuzino, Lahovary e Rosetti, hanno chiesto allo stato di restituire edifici del centro di Bucarest per un valore totale stimato dagli esperti immobiliari a circa 200 milioni di euro. Tra la lista degli edifici rivendicati vi sono lo splendido Hanul lui Manuc, l’Hotelul Lido e la Casa Vernescu. Le rivendicazioni sono state presentate presso il Comu...

I romeni che lavorano nella UE versano i contributi sociali solo in un paese
I romeni che lavorano nell’Unione Europea (UE) ed i cittadini comunitari che lavorano in Romania versano i propri contributi in un solo paese, in modo da evitare la doppia tassazione dei contributi e da contenere i costi delle imprese. Come regola generale, i contributi sono pagati dalla UE in un solo stato, rispettivamente nel paese in cui lavorano le persone in questione. Anche la Romania dovrà ...

Sempre più PMI di Arad spostano la propria sede in campagna, dove le tasse sono più basse
Sempre più piccole aziende di Arad trasferiscono la propria sede sociale in località rurali, dove pagano tasse molto più basse che in città. Il fenomeno si è amplificato dopo il raddoppio della tassa sulla salubrità nel municipio. Decine di ditte hanno già mutato il proprio domicilio dall’inizio dell’anno, dopo che la municipalità aveva annunciato che la tassa sulla salubrità pagata dalle ditte, a...

I diplomi professionali romeni – riconosciuti in Italia
I cittadini romeni che si recano a lavorare all’estero possono ottenere, in alcuni stati, il riconoscimento dei loro diplomi di studio. Nel caso in cui questi ottengano un posto di lavoro conforme alla loro presentazione, il riconoscimento e l’equivalenza degli studi sarà necessaria, per ottenere uno stipendio adeguato. Il Dipartimento per il Lavoro all’Estero ha elencato, in un comunicato, le ist...

 Home   In alto  


 Pubblicità    Abbonamenti    Chi siamo  

Redazione: Timisoara, Romania
Tel./Fax +40(0)256-493012, +40(0)256-282556
E-mail: gazzettino@gazzettino.ro Internet: www.gazzettino.ro