No. 329  25 giugno - 1 luglio 2008

Prima pagina
















Numero visitatori
dal 16 augosto 2001
962740


30 visitatori online

Archivio Gazzettino

Gazzettino No. 333
(16-22 luglio 2008)


Gazzettino No. 331
(9-15 luglio 2008)


Gazzettino No. 330
(2-8 luglio 2008)


Gazzettino No. 329
(25 giugno - 1 luglio 2008)


Archivio generale  


 Indietro   Stampa immagine  


Il Governo ha approvato la legge degli investimenti

    Il Ministero dell’Economia ha annunciato che il Governo ha approvato lo scorso mercoledì la legge sull’incentivazione degli investimenti, che mira a fornire servizi e aiuti di stato in diversi settori, tra cui l’industria manifatturiera, la produzione e fornitura di energia elettrica e di gas naturale e le telecomunicazioni. “Lo scopo della legge sugli incentivi agli investimenti è di concentrare le risorse in settori di attività con notevole impatto economico-sociale”, si scrive nel comunicato del Ministero dell’Economia. Secondo la fonte citata, gli incentivi saranno concessi agli investimenti realizzati nel settore manifatturiero, nella la produzione e fornitura di energia elettrica, energia termica, gas, acqua, servizi igienico-sanitari, gestione dei rifiuti, attività di decontaminazione, delle telecomunicazioni e nelle dei servizi informatici, attività professionali, scientifiche, tecniche, amministrative e di supporto. Gli incentivi verranno concessi dalle autorità sulla base di atti amministrativi o giuridici che istituiscano progetti di aiuti di stato o finanziamenti individuali in conformità alle disposizioni comunitarie in materia. “Gli atti normativi stabiliscono i progetti di aiuti di stato che regolano finalità, obiettivi, la durata, forme di finanziamento, di bilancio, fornitori, criteri di ammissibilità applicati a specifici obiettivi per gli investitori cui sono concesse le agevolazioni, le procedure di attuazione, sorveglianza, controllo, blocco e recuperare gli aiuti di stato “è menzionato nella comunicazione. I fornitori di aiuti di stato saranno autorità centrali o locali o altre istituzioni che amministrano le risorse statali o locali delle collettività sociali che accordano tali incentivi. Il progetto di legge sugli investimenti è stato avviato dallo scorso anno dal Ministero dell’Economia, in collaborazione con il Ministero per le PMI, Commercio, Turismo e libere professioni. L’atto normativo è stato elaborato da un comitato interministeriale e include alcune osservazioni da parte dei rappresentanti dell’imprenditoria.

I regolamenti per incentivare gli investimenti saranno promossi attraverso ordinanza d’urgenza

Il governo ha deciso che i regolamenti per stimolare gli investimenti, che mirano a fornire agevolazioni e di aiuti di stato in diversi settori, saranno promossi entro questa settimana con un’ordinanza d’urgenza, e non attraverso un progetto di legge, per una rapida attuazione delle regole. Il primo ministro, alla fine della seduta del governo, ha detto che questi regolamenti sosterranno alcuni settori economici in base alle priorità della Romania e garantire uno sviluppo equilibrato delle regioni.

L’Agenzia Romena per gli Investimenti Stranieri cambia in Agenzia Romena degli investimenti

L’Agenzia Romena per gli Investimenti Stranieri (ARIS) sarà riorganizzata mediante la creazione dell’Agenzia per gli Investimenti, un’istituzione che dovrà soddisfare i bisogni e le esigenze degli investitori. Lo ha annunciato, la scorsa settimana, Calin Popescu Tariceanu. La riorganizzazione dell’ARIS sarà operata tramite un decreto urgente atto a stimolare gli investimenti, che sarà approvato nella riunione dell’Esecutivo questa settimana. Il primo ministro ha sottolineato che l’atto normativo mira a mantenere, a lungo termine e in modo non discriminatorio, un alto tasso di investimenti romeni e stranieri e si basa su una serie di principi, compresa la garanzia di proteggere le informazioni relative ai diritti di proprietà intellettuale degli investitori.

Ioan Brad


 Home   In alto   Stampa immagine  


 Pubblicità    Abbonamenti    Chi siamo  

Redazione: Timisoara, Romania
Tel./Fax +40(0)256-493012, +40(0)256-282556
E-mail: gazzettino@gazzettino.ro Internet: www.gazzettino.ro